giovedì 19 giugno 2014

La sindrome di Munchausen

Tra le varie notizie stamattina leggo una notizia così intitolata "Da mamma coraggio ad assassina". Il giornalista descrive: Era ossessionata dai problemi di salute di suo figlio. Tanto da tenere un blog sui progressi e sulla vita del piccolo Garnett. Ha fatto credere di essere una madre coraggio, invece lo stava uccidendo. A poco a poco, con dosi letali di sodio nel sangue del bambino.

La signora è affetta dalla Sindrome di Munchausen per procura, una grave forma di ipercura per cui il bambino è sottoposto a continui e inutili accertamenti clinici e cure inopportune conseguenti alla convinzione errata e delirante del genitore che il proprio figlio è malato. 

E' una malattia difficile da scoprire poiché i quadri clinici si presentano come complessi ed i medici fanno di tutto per cercare di scoprire di quale rara malattia sono affetti i bambini. Risulterebbe difficile a chiunque pensare che la madre (93% dei casi) c'entri qualcosa con i disturbi del figlio. Il tasso di mortalità varia dal 6 al 10%, ma purtroppo arriva al 30% in casi di soffocamento o avvelenamento (come è successo al piccolo Garnett).

Mi ricordo una puntata di ER - Medici in prima linea dove c'era il caso di una mamma affetta da questa sindrome. Un modo per diffondere la conoscenza della malattia. Nella puntata il medico pediatra riesce a scoprire che la causa dei male del bambino è la sua stessa madre. Si è arrivati in tempo.

Ma ER è un film. Nella realtà è davvero difficile scoprire che una madre possa danneggiare la salute del proprio figlio in modo anche letale. Spesso è difficile risalire alla cartella clinica completa del bambino, poiché il genitore può cambiare spesso ospedale per paura di essere scoperto. E' un genitore manipolativo e abituato a vivere nella menzogna. Così il tempo passa ed il rischio della tragica fine è sempre più vicino. 

Articolo: La Sindrome di Munchausen per procura
Articolo: Da mamma coraggio a assassina

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) alimentazione (10) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (2) ansia (2) anziani (5) asperger (2) attualità (52) Auguri (3) autismo (22) avvisi (6) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) Chiesa (1) cinema (2) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (1) dieta (1) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) enuresi (1) equilibrio (1) famiglia (1) femminilità (1) film (3) foto del mese (3) frase del mese (21) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (1) psicopatologia (2) psicosomatica (2) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (16) ringraziamenti (2) salute (28) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (7) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (2) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (1) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...