Il gatto pulitore (comportamento del gatto)

Come per noi essere umani, il comportamento dei nostri amici animali ha sempre un significato.
I gatti, ad esempio, amano pulirsi: passano tanto tempo a leccarsi, ad affilarsi le unghie, a rotolarsi nella terra (per loro fa parte della pulizia: si liberano dai peli morti). I piccoli felini amano essere puliti.
Infatti, se ospitate un gatto in casa, che non ha la possibilità di un accesso esterno, i veterinari generalmente vi consiglieranno di non lavarlo, poiché lo farà da solo. Cosa su cui garantisco personalmente: da 10 anni il mio gatto si lava da solo ed ha il pelo morbido, soffice e pulito. Ovviamente è a pelo corto. I gatti a pelo lungo sono un'altra storia.

Ma che succede se il nostro felino comincia ad essere ossessionato dalla pulizia? Se comincia a leccarsi con insistenza ansiosa e di continuo? E, su tutto il corpo?
Non ci sono parassiti. Non c'è micosi. La cute è sana.
Magari inizia a rosicchiarsi insistentemente anche le unghie? E, magari, il suo pelo è percorso come da "ondate"?
Cosa può essere?

Sappiate che il vostro gatto è stressato!! Nevrosi da stress, la diagnosi.
Il gatto è un animale davvero abitudinario, e il più piccolo cambiamento può essere per una fonte di ansia: un mobile buttato via o uno appena comprato, un ospite in casa o l'arrivo di un altro animale, una persona che non c'è più, un trasloco...

Cosa fare
Assolutamente non sgridatelo e non trattatelo bruscamente e non usate un tono di voce duro: ha bisogno delle vostre coccole e delle vostre tenerezze più che mai:

- coccolatelo più che potete, ma almeno 15 minuti al giorno.
- procuratevi un diffusore di feromoni (gli ormoni dell'amore). Si trovano in farmacia.
- cercate di osservare maggiormente gli orari delle pappe (se già non lo fate)

E, la nevrosi da pulizia dovrebbe risolversi nel giro di un paio di settimane!!!
Il gatto pulitore (comportamento del gatto) Il gatto pulitore (comportamento del gatto) Reviewed by Paola Romitelli on 23:18 Rating: 5

9 commenti:

  1. Certo non è una novità che anche gli animali possano soffrire di stress nel momento in cui si verificano dei cambiamenti, magari bruschi, nella loro quotidianeità.

    RispondiElimina
  2. dopoilmattino@blogspot.com19 ottobre 2010 22:26

    Che nostalgia del mio micio che non c'è più. Si puliva in casa e fuori si rotolava nella terra, con mia disapprovazione (lo ripulivo con un asciugamano umido). Lo rivedo nel rito della pulizia, la lingua rossa ripassava il pelo nero...
    ciao Paola

    RispondiElimina
  3. @dopoilmattino Ciao, i "nostri" gatti sono così preziosi... accompagnatori silenziosi di pezzi della nostra vita...

    RispondiElimina
  4. ..si certo non lo sapevo..a volte si fanno veramente tanti sbagli...la mia può uscire solo sul terrazzo...a volte comunque non è facile capirli..malgado io ci "convivo" da oltre 6 anni..
    Già che ti ho trovata, per quanto riguarda le unghie vanno tagliate o no?
    Sul web non si trova nulla di PRECISO al riguardo..io le tagliavo ma solamente dove c'è la punta, perchè anche se usa il tronchetto più volte al giorno, spesso restano affilate..a volte ne perde dei pezzi ma non spesso e dunque mi rovina un po di cose in giro, cuscini, tende ecc che rimane impigliata e poi si innervosisce pure lei..
    Non le piace, tenta sempre di morsicarmi ma non in modo cattivo o si muove e così non riesco; invece altre volte funziona...(è che ora sta più guardinga da che un'unghia che non riuscivo a tagliarle ho chiesto aiuto ad un mio amico e anche se è gattofilo più di me per certe cose, non ha gradito molto!!)

    Buona serata.........;)

    RispondiElimina
  5. @Felina Ciao e ben arrivata, che piacere conoscere altri gattofili :)
    Anche i miei perdono le unghie :) E' normale, che io sappia, perchè le rinnovano. Però hanno proprio necessità di "grattare" sia che si decida di tagliarle che no.
    Ai miei non le taglio... fanno da soli... ci sono momenti che ce le hanno talmente lunghe che sul pavimento si sentono piccoli ticchetii tipo tacchetti :) ...

    RispondiElimina
  6. ..beh grazie Paola,
    si lo so che "fanno" loro, ma, io avevo timore (che una volta recentemente l'avevo portata dal veterinario ma si stressa lei e mi stressa me che non vuole entrare nel trasportino e me ne combina di ogni), che crecendo troppo si incarnassero (così mi era stato detto per un'unghia cresciuta troppo qualche anno' fa').
    Invece, come l'ultima volta che il mio amico mi ha aiutato a tenerla ferma ed era riuscito a tagliarla un po'(ma era solo una) ma non l'aveva mai fatto prima con una che aveva (e io non lo sapevo ma io non riuscivo in quel momento a farlo), mi ha detto che, visto che l'unghia era cresciuta ricurva come un uncino, passava sopra alla carne delle zampette e dunque non doveva esserci problemi di incarnarsi..Dunque per ora lascio stare se non proprio obbligata.

    Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
  7. @Felina già, se non sei obbligata non vedo perché tutto questo stress :)
    A presto

    RispondiElimina
  8. @Felina già, se non sei obbligata non vedo perché tutto questo stress :)
    A presto

    RispondiElimina

Powered by Blogger.