giovedì 4 febbraio 2010

Il ragazzo selvaggio dell'Aveyron - Riflessioni


Victor è un bambino di circa 12 anni, trovato nei boschi francesci dell'Aveyron alla fine del 1700. Essendo vissuto nei boschi, Victor era privo di qualsiasi tipi di educazione e comportamento civilizzato: non parlava, si isolava, aveva scoppi d'ira, comportamenti autostimolatori, non rispondeva al richiamo e non reagiva ai rumori intorno a lui, come fosse sordo (oggi, per questi comportamenti presenti nel fanciullo, molti ritengono che fosse affetto da autismo).
Gli studiosi del tempo cercarono di dare delle spiegazioni e fare delle ipotesi diagnostiche sul caso di Victor, che non trovarono però nessun fondamento scientifico e, tutti gli sforzi si concentrarono così sulla sua ri-educazione, colta come "sfida" da Itard, che lo prese con sè.
Itard, aiutato dalla governante, si prende amorevolmente cura del ragazzo.
Trovo fondamentale sottolineare come tra Victor Itard e la governante si siano stabilite delle relazioni di tipo diverso, ma fondate su una emotività che si coglie dal libro, ma ancor più dal film, diretto e interpretato da Truffaut. La terapia non avrebbe sicuramente avuto i suoi risultati senza lo stabilirsi di una relazione così emozionata, vissuta, sentita e intensa.
Inoltre, dalla lettura del libro risulta chiaro che il medico francesce nel ri-educare Victor non solo propone programmi appartenenti al metodo oggi comunemente chiamato ABA (tipo imitazione grosso e fine-motoria, imitazione verbale, mand, appaiamenti...), ma usa proprio le tecniche comportamentali (stimolo-risposta-conseguenza).
Itard, la governante e Victor, con mio grande dispiacere, non vengono mai ricordati da chi si occupa di autismo: la memoria di una così bella esperienza potrebe essere di insegnamento a tutti.

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) alimentazione (10) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (2) ansia (2) anziani (5) asperger (2) attualità (52) Auguri (3) autismo (22) avvisi (6) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) Chiesa (1) cinema (2) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (1) dieta (1) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) enuresi (1) equilibrio (1) famiglia (1) femminilità (1) film (3) foto del mese (3) frase del mese (21) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (1) psicopatologia (2) psicosomatica (2) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (16) ringraziamenti (2) salute (28) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (7) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (2) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (1) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...