mercoledì 24 giugno 2009

Boicotta la coca-cola

Il 22 luglio 2009 sarà la giornata internazionale di Boicottaggio della Coca Cola.

Dal 1994 ad oggi in Colombia sono stati assassinati 8 sindacalisti che lottavano per la dignità dei lavoratori della Coca-Cola.

Per tali motivi Coca Cola sta subendo un processo negli Stati Uniti con l’accusa di crimini di lesa umanità.

Per difendere la vita dei suoi militanti e i diritti sindacali nelle imprese imbottigliatrici della Multinazionale, il sindacato ha lanciato dal 2003 una campagna di boicottaggio internazionale.

Da parte sua la Coca-Cola continua a rispondere alla campagna mondiale con il silenzio o con truffe mass-mediatiche.Inoltre da Roma doveva partire tempo fà l'inchiesta indipendente negli impianti Coca-Cola in Colombia.

BOICOTTA COCA-COLA

Ed ora, curiosità (si fa per dire):

- Se si mette un osso in una lattina di coca-cola, l'osso di dissoverà in due giorni
- L'acido citrico contenuto nella coca-cola dissolve le macchie delle lavastoviglie
- Per ripulire oggetti corrosi da perdite di batterie di automobili versarvi sopra una lattina di coca-cola e lasciarla sulla corrosiaone
- Per togliere le macchie di ruggine da paraurti cromato delle auto strofinare il paraurti con un pezzo di foglio di alluminio baganto con la coca-cola
- La coca-cola light è considerata sempre più per i medici e i ricercatori una bomba ad orologeria ritardata per colpa della combinazione coca+aspartame, sospettata di essere la causa del Lupus e di degenerazioni del sistema nervoso
- Leggete inoltre cosa scrive disinformazione sulla coca-cola

Anche per gli assidui consumatori della coca-cola: il 22 luglio astenetevi dal comprarla!!!!

lunedì 22 giugno 2009

Rispetto

Dal libro "Fiabe ebraiche": Pesci C'era una volta una famiglia di buoni ebrei che viveva in un villaggio di mare. Il padre ogni giorno andava a pesca e portava a casa il pesce da vendere al mercato. Il figlio, che amava e ammirava molto il padre, insisteva per andare a pesca con lui, ma questi temeva che il ragazzo cadesse in acqua e annegasse, così gli diceva sempre: "Tu sei troppo giovane per venire a pesca, Studia, e impara le parole della Torah, allora potrai superare ogni avversità e ti porterò con me". Il ragazzo cresceva, studiava e discuteva volentieri di tutto ciò che imparava. Un giorno, mentre il figlio raccontava le meraviglie della Torah, il padre lo interruppe e disse: "Ora, figlio mio, hai imparato abbastanza. La Parola che custodisci dentro di te ti proteggerà da ogni pericolo, domani verrai con me a pesca". Si svegliarono presto al mattino e uscirono in barca. Quel giorno la pesca fu molto fruttuosa. A un certo punto il padre perse di vista il ragazzo. Lo cercò nella barca e lo vide a poppa, intento a liberare i pesci dalla rete e a rigettarli in acqua. "Ma che stai facendo?" gli chiese arrabbiato. "Sono vivi, e sono troppi per noi! Dio ci ha fatti a sua immagine e somiglianza affinché dominiamo sui pesci del mare, ma la sorte degli uomini e quella delle bestie è la stessa; come muoiono queste muoiono quelli: c'è solo un soffio vitale per tutti. Non esiste superiorità dell'uomo rispetto alle bestie, perché tutto è vanità. Tengo il necessario per mangiare, e restituisco il resto al mare. Questo è quello che ho imparato dalla Torah." Il padre si infuriò con il figlio, dicendogli che non aveva capito nulla, che era uno sciocco, e gli si avvicinò per picchiarlo. In quel mentre scivolò sulla rete e cadde in mare. Il figlio accorse alla sponda della barca e vide il padre che, in procinto di annegare, gridava implorando il ragazzo di aiutarlo. Allora il figlio si rivolse ai pesci e disse: "Dio ha creato gli uomini a sua immagine, e ha ordinato loro di dominare i pesci del mare. Ecco, io vi ho restituito la vita, ora voi restituitela a mio padre!" Subito un branco di pesci sollevò l'uomo e lo accompagnò alla barca. Il figlio lo aiutò a salire e gli sorrise. Il padre lo abbracciò, piangendo di gioia.
sabato 13 giugno 2009

Tutti

Questa è la storia di 4 persone chiamate: Ognuno, Qualcuno ,Ciascuno, e Nessuno. C'era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno l'avrebbe fatto, Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece, Qualcuno si arrabbiò perché era un lavoro di Ognuno. Ognuno pensò che Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno capì che Ognuno non l'avrebbe fatto. Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare. (Fonte: VivoForte)

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) alimentazione (10) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (2) ansia (2) anziani (5) asperger (2) attualità (52) Auguri (3) autismo (22) avvisi (6) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) Chiesa (1) cinema (2) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (1) dieta (1) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) enuresi (1) equilibrio (1) famiglia (1) femminilità (1) film (3) foto del mese (3) frase del mese (21) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (1) psicopatologia (2) psicosomatica (2) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (16) ringraziamenti (2) salute (28) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (7) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (2) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (1) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...