mercoledì 23 luglio 2008

E' una vergogna!

Il lavoro minorile è una forma di abuso infantile che deve essere debellata, pena di un Paese e di un Mondo incivili.


Petizione


Al Ministro degli Affari Esteri FRANCO FRATTINI
e al Ministro dello Sviluppo Economico CLAUDIO SCAJOLA


Onorevoli Ministri,
secondo l’ILO ci sono più di 218 milioni di bambini lavoratori sfruttati in fabbrica, nell’agricoltura, in cave e miniere, servizi domestici e alberghieri e in altre attività economiche.

A questi bambini è negato il dirittoall’educazione.

L’Italia può fare la propria parte per porre fine allo sfruttamento del lavoro minorile e far sì che i
bambini di tutto il mondo vadano a scuola, non al lavoro.

La campagna internazionale Stop Child Labour - School is the best place to work ritiene che gli Obiettivi del Millennio, che i 191 Stati dell’ONU hanno sottoscritto, potranno essere raggiunti soltanto se tutte le forme di sfruttamento del lavoro minorile saranno eliminate e se a tutti - bambini, bambine e adolescenti fino a 15 anni di età - sarà data l’opportunità di frequentare la scuola in modo continuativo1.

I Governi, l’Unione Europea2, le Organizzazioni internazionali, le imprese e i consumatori possono collaborareper fermare lo sfruttamento del lavoro minorile e sostenere l’affermazione dei necessari standard lavorativi.

Per questo Le chiedo di agire affinché l’Italia:

· assicuri risorse adeguate ai progetti internazionali di prevenzione e lotta allo sfruttamento del lavoro
minorile e alle azioni di cooperazione volte ad affermare un’educazione primaria di qualità quale
strategia di riduzione della povertà ed occasione sviluppo;
· promuova, in collaborazione con gli altri Paesi dell’Unione e con la Commissione Europea, nei modi e tempi opportuni, il monitoraggio delle filiere produttive delle imprese europee operanti all’estero, affinché vengano accertati l’eliminazione dello sfruttamento del lavoro minorile e il rispetto degli standard del lavoro promossi dalle Convenzioni dell’ILO;
· favorisca il consumo responsabile dei cittadini, sostenendo campagne di informazione sul consumo critico e sulla responsabilità sociale delle imprese.

Il secondo Obiettivo del Millennio, relativo all’educazione, si prefigge di garantire a tutti entro il 2015 un’educazione primaria di almeno cinque anni, mentre la Convenzione ILO n. 138, ratificata da 150 Paesi, fissa l’età minima lavorativa a 15 anni (14 per i Paesi in via di sviluppo).

Pertanto, i bambini e le bambine che riescono a completare i cinque anni di educazione primaria, ma non hanno ancora raggiunto l’età minima lavorativa (avendo un’età compresa tra i 10 e i 14 anni), sono esposti allo sfruttamento economico a causa dell’incoerenza esistente tra l’Obiettivo n. 2 e la Convenzione ILO.

Pertanto Le chiedo anche che l’Italia:

· agisca subito, nelle sedi internazionali opportune, affinché il divario esistente tra l’Obiettivo del
Millennio n. 2 e la Convenzione ILO n. 138 venga finalmente colmato.

Mi è gradito esprimerLe i sensi della mia migliore stima,

Firma

Note
1 Nelle strategie di prevenzione contrasto e superamento dello sfruttamento, le Istituzioni dovrebbero dare spazio ed organizzare la partecipazione dei
minori in ottemperanza all’art. 12 della Convenzione internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.
2 La “Strategia dell’Unione Europea sui diritti dei minori” approvata il 16 gennaio 2008 dal Parlamento europeo sottolinea “la necessita di assicurare
che tutte le politiche, interne ed esterne, a livello sia degli Stati membri che dell’Unione Europea, tengano in considerazione l’eliminazione di tutte le
forme di lavoro minorile; ritiene che l’istruzione a tempo pieno, sia per i bambini che per le bambine, costituisca il miglior metodo per affrontare il
problema, sia per prevenire tali abusi che per spezzare il circolo vizioso dell’analfabetismo e della povertà per il futuro”.

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) alimentazione (10) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (2) ansia (2) anziani (5) asperger (2) attualità (52) Auguri (3) autismo (22) avvisi (6) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) Chiesa (1) cinema (2) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (1) dieta (1) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) enuresi (1) equilibrio (1) famiglia (1) femminilità (1) film (3) foto del mese (3) frase del mese (21) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (1) psicopatologia (2) psicosomatica (2) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (16) ringraziamenti (2) salute (28) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (7) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (2) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (1) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Blog Archive

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...