Un tulipano per San Valentino


Il linguaggio dei fiori risale ai tempi antichi, ma è nell’Ottocento che conobbe il suo massimo uso, in particolar modo per la comunicazione dei propri sentimenti. Ed è in questi anni che fu pubblicato il primo libro con illustrazioni e litografie sul significato dei fiori.

Il tulipano è il simbolo nazionale floreale della Turchia. Il nome deriva infatti dal turco “tullband” che significa “turbante”, forma vagamente richiamata dal fiore.

E’ tra i primi fiori a sbocciare ogni anno, segnando il passaggio dal freddo inverno alla tiepida primavera.

E' simbolo dell’amore e dell’amante ideale. Inoltre, a seconda del colore, viene anche utilizzato per dare messaggi come l’amicizia sincera (giallo), la modestia (violetto), la forza e il potere (nero), la purezza (bianco), le nuove nascite (rosa per le femmine, giallo per i maschi, arancio quando ancora non si conosce il sesso del neonato).
Inserito in delle composizioni viene regalato in occasioni speciali come il Natale, la Pasqua, i matrimoni, la laurea, la festa della mamma (con attenzione al colore dei tulipani che si sceglie di inserire nel mazzo rispetto al tipo di evento a cui si partecipa).

Regalato nel giorno di San Valentino, alla propria innamorata, assume sfumature del proprio significato a seconda della gradazione del colore rosso:
  • Tulipano rosa: amore affettuoso
  • Tulipano rosso: vero amore

Ciò risale ad una leggenda persiana che narra di un triangolo amoroso tra il sovrano Cosroe II, sua moglie e un capomastro. Avendolo scoperto, il sovrano manda una falsa notizia di morte di sua moglie, a seguito della quale il capomastro si toglie la vita. Da ogni goccia del suo sangue caduto sulla terra nasce un tulipano rosso. Così più è intenso il colore rosso del tulipano più è simbolo di un grande amore.

Nella leggenda il tulipano rosso è regalato dall’innamorato alla sua amata. Tramandare le leggende è buona cosa per non farle morire. Soprattutto quando emozionano!
Un tulipano per San Valentino Un tulipano per San Valentino Reviewed by Paola Romitelli on 11:49 Rating: 5

2 commenti:

  1. Paola, ma che bella storia , non la sapevo proprio.
    Pensavo che le rose fossero i fiori degli innamorati e avevo trascurato i tulipani, che , per inciso , mi piacciono mmolto..e stranamente riescono a sopravvivere nel mio giardino malgrado i cani...
    Grazie per questa storia interessantee.. ancora Buon San Valentino!

    RispondiElimina
  2. Anche per me è stata una bella sorpresa sapere che la rosa non ha il "monopolio" come simbolo di amore ;)

    RispondiElimina

Powered by Blogger.