lunedì 5 gennaio 2009

Non siamo più liberi dagli OGM

Sotto l’obelisco di piazza Montecitorio, davanti al Parlamento, un manipolo di agguerriti attivisti ha sfidato una gelida Roma per manifestare contro il Regolamento Europeo 834/2007.
Alla base della protesta la nuova direttiva europea sull’Agricoltura Biologica che, dal 1 gennaio del 2009, giorno in cui entrerà in vigore, permetterà l’introduzione senza etichettatura di Ogm (per una percentuale del 0,9%) nei prodotti convenzionali e in quelli biologici.
A guidare i volontari delle varie associazioni, accorsi ieri (27 dicembre ndr) per manifestare “Uniti contro gli Ogm”, sono scesi in campo i leader della confederazione di associazioni European Consumers.
I manifestanti hanno cercato per tutta la durata del sit in di coinvolgere i parlamentari per un confronto su una tematica, la “protezione” dei prodotti agricoli italiani biologici, strategica per il destino del nostro paese.
Marco Tiberti, organizzatore del corteo “Uniti contro gli Ogm” e da tempo promotore di iniziative finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi derivanti da alimenti geneticamente modificati, ha preso più volte la parola per lanciare un forte messaggio a chi si troverà a ratificare il Regolamento 834/2007.
“Mentre qualcuno annuncia – ha dichiarato Tiberti - l’avvento di un pomodoro Ogm per prevenire il tumore, il Consorzio Internazionale Universitario Cerifos ha segnalato al Ministero della Salute la presenza di Dna di malattie come Leucemie e Linfomi nei Virus Promoters 35 S e V 40, inseriti negli Ogm”.
Marco Tiberti ha spiegato come il nuovo Regolamento sull’Agricoltura Biologica, di fatto, oscurerà una corretta informazione sui prodotti agroalimentari che finiranno sulle nostre tavole: “Il Regolamento Europeo dal primo gennaio 2009, tramite il cavillo della soglia di tolleranza dello 0,9 %, permetterà alle multinazionali di non etichettare prodotti contenenti Organismi geneticamente modificati.
Grazie a questo cavillo di *****, il passo per l’invasione barbarica degli Ogm in Europa sarà veramente breve”.
Un invito ai nostri parlamentari, nel riconsiderare il Regolamento Europeo 834/2007, è stato fatto anche da Emiliano Varanini, legale di European Consumers.
Varanini ha preso più volte la parola per chiedere quella prova che fino ad esso nessuno è riuscito a fornire: ovvero che gli Ogm non siano dannosi per il nostro organismo.“La prova che gli Ogm non facciano male – ha affermato Varanini - non è mai esistita e mai esiterà. Noi chiediamo allora, ai nostri politici che ancora possono ancora modificare il regolamento europeo, di non condannarci, dal primo gennaio 2009, a mangiare un piatto di spaghetti dove la pasta è fatta con il Dna di ranocchio e il sugo di pomodoro con il Dna di squalo”. (Fonte: iniziativa.info)
Questa nuova legge uccide l'agricoltura biologica e permette agli organismi geneticamente modificati di duplicarsi in mezzo agli organismi non modificati e soppiantare tutte le piante naturali e non modificate artificialmente, dando inizio alla sicura fine della presenza e vita di piante naturali nel mondo intero.
Immaginate solo di andare a comprare alimenti e cosmetici certificati biologici e non avere nessuna dicitura sulla confezione che attesti la presenza di organismi geneticamente modificati nel prodotto in quanto la legge permette di NON SEGNALARE necessariamente la presenza di OGM nel prodotto finito.
Ci stanno prendendo come un branco di pecorelle da prendere in giro da una parte all'altra! E ora di cambiare e non permettere alla legge di entrare in vigore! Diffondiamo quest'ultima notizia tra i blog di tutta italia!
Articoli correlati: OGM? No, grazie!

22 commenti:

  1. Paola, grazie dell'interessamento, ma per favore posta il link al sito originario e in articolo metti l'autore del testo ( lo trovi nel mio articolo in alto) in quanto l'articolo non è scritto da me, ma da un altro sito, per una giusta fonte.
    Grazie

    RispondiElimina
  2. @Sardinia: non capisco a cosa ti riferisci: ho messo sia il tuo che quello di iniziativa.info. Ce ne è un altro che ho dimenticato?

    RispondiElimina
  3. Ormai ho il terrore di mangiare qualunque cosa comprata... :-(

    RispondiElimina
  4. Pazzesco! Arriveremo al punto che l'unico modo per essere certi di mangiare qualcosa di più o meno sano sarà coltivare il nostro orticello.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  5. Non lo vedo un grosso problema questo degli OGM. Anche prima esistevano anche se non si chiamavano tali.
    L'unico pericolo che vedo è quello delle multinazionali che impongono le loro sementi modificate. E poi se effettivamente hanno qualche vantaggio (tipo uso di meno pesticidi) in più delle altre. E su questo ci sono molti dubbi.
    Il nostro organismo non distingue uno gene modificato da uno normale! Il DNA rimane costituito sempre dalle stesse 4 basi come in tutti gli organismi viventi.
    Se pensiamo all'agricoltura moderna, alle cose finte che mettiamo in tavola, prive di sapore e piene di pesticidi, altro che OGM!

    RispondiElimina
  6. La cosa che ritengo più brutta è che abbiamo sempre meno possibilità di scegliere.
    Chiunque ha un determinato potere, un determinato ruolo, anche se è un rappresentante delle persone grazie al quale lui è lì, decide solo in base al proprio illusorio vantaggio di potere, e non per fare il bene degli uomini che rappresenta.

    RispondiElimina
  7. Scusa ma non capisco cosa vuol dire questa frase, non è molto chiaro cosa avrebbero trovato e dove. Sai se è stato pubblicato qualche testo più ampio oltre a questo comunicato?

    "...ha segnalato al Ministero della Salute la presenza di Dna di malattie come Leucemie e Linfomi nei Virus Promoters 35 S e V 40, inseriti negli Ogm..."

    Grazie per la segnalazione

    ann

    RispondiElimina
  8. In effetti quella frase non ha senso!

    RispondiElimina
  9. Probabilmente è scritta mele. Significa che il dna inserito in alimenti (ogm) era malato. Insinuando probabilmente che chi lo avesse mangiato avrebbe "incontrato" questi virus.

    RispondiElimina
  10. Grazie per la spiegazione. Ma vuoi dire che "intenzionalmente" hanno inserito pezzi di dna "malato" negli alimenti ogm per farci venire qualche malattia grave? E perchè farebbero questo? Se ci ammazzano tutti chi compra i prodotti ogm? Boh la faccenda non è chiara.
    ciao ann

    RispondiElimina
  11. Nessuno ha detto "intenzionalmente" e, non l'ho certo detto io, ma è il Ministero della Salute che ha rilevato tale presenza negli alimenti ogm.

    RispondiElimina
  12. Ciao, in effetti se leggo bene il testo iniziale sul blog si dice che "il Consorzio Internazionale Universitario Cerifos ha segnalato al Ministero della Salute la presenza di Dna di malattie come Leucemie e Linfomi nei Virus Promoters 35 S e V 40, inseriti negli Ogm”.

    Quindi non mi sembra che sia il Ministero della Salute ad avere rilevato la presenza di Dna di malattie negli alimenti ogm.

    Solo per chiarezza.

    Sarebbe interessante sapere cosa ha segnalato questo Consorzio. E cosa gli ha risposto il Ministero.

    Visto che, in ogni caso, si tratta della nostra salute.

    ann

    RispondiElimina
  13. Ma qualcuno ha notizie su questo Consorzio che fa la segnalazione?

    ann

    RispondiElimina
  14. ho letto adesso il tuo post, dopo averlo commentato. Se chi si preoccupa per gli OGM si preoccupasse di studiare un pò di genetica spicciola, e non sparare cavolate a caso si eviterebbero inutili allarmismi.
    Io sono contrario per gli interessi multinazionali che ci sono dietro che squinternano le agricolture locali non per i rischi alla salute, perchè se così fosse nessuno sarebbe immune dal rischio!
    E' molto più rischiosa una sigaretta, per non parlare dei comportamenti alimentari che tendono più a farci diventare dei malati che delle persone in salute.
    Questo è un modo per andare oltre la trave nell'occhio che non "vediamo"!
    Ogni tanto un segnale di fumo porta un gruppo di persone a manifestare davanti al parlamento, per sport, senza essere realmente consapevoli del perchè si manifesta.
    Inutili allarmismi.
    Certo Paola come tu dici non c'è più possibilità di scelta ma questo è un discorso complesso che ci porterebbe lontano.

    RispondiElimina
  15. Concordo con Francesco, non so se gli ogm sono davvero pericolosi ma se la segnalazione al Ministero è stata fatta usando la frase riportata prima non credo che l'avranno presa in considerazione. E hanno ragione. Il problema più grande in Italia è la mancanza totale di cultura scientifica.
    ann

    RispondiElimina
  16. @Francesco: mi farebbe piacere se tu spiegassi quello che hai visto riguardo alla genetica che non ti convince, così ne possiamo "usufruire" tutti ed essere meno ... pesci!

    Se ti è possibile :)

    RispondiElimina
  17. PS- Il post non è mio, ci sono i link di riferimento. Non vorrei appropriarmi di ciò che non è mio...

    RispondiElimina
  18. "...... a mangiare un piatto di spaghetti dove la pasta è fatta con il Dna di ranocchio e il sugo di pomodoro con il Dna di squalo”

    Chi ha scritto questo non ha idea di cosa sia il DNA! Non voglio commentare nel dettaglio perchè le assurdità si commentano da sole.
    Spero che sia stata solo una provocazione, che però fa il gioco di chi vuole gli OGM. Nell'ignoranza ci si infila qualsiasi cosa!

    RispondiElimina
  19. Grazie per il link. Sono andata sul sito indicato ma non c'è nessun comunicato o riferimento agli ogm nè a centri di ricerca che stanno studiando gli ogm. E' solo un sito informativo sulle malattie rare con tanti link ad importanti Università straniere.
    Nient'altro direi, almeno sugli ogm.
    grazie ann

    RispondiElimina
  20. Così come per le altre cose su cui fanno ricerca. Purtroppo, aggiungerei.

    RispondiElimina

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) adolescenza (3) alimentazione (11) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (3) ansia (3) anziani (5) asperger (2) attualità (53) Auguri (3) autismo (24) avvisi (7) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) BMC (1) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) cefalea (1) Chiesa (1) cinema (3) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (2) corso (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (2) dieta (2) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) emicrania (1) enuresi (1) equilibrio (2) famiglia (1) femminilità (1) film (4) foto del mese (3) frase del mese (22) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (3) psicopatologia (2) psicosomatica (3) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (17) ringraziamenti (2) salute (29) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (8) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (3) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (2) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...