Donne, non solo l'otto marzo

Tra i 16 e i 50 anni
si muore più per violenza sessuale che per malattia o incidenti stradali.

6.743.000
le donnne vittime di violenza fisica o sessuale.

Solo il 24,8 per cento dei casi di violenza
è opera di uno sconosciuto,
si tratta per la maggior parte di violenze consumate dentro le mura domestiche.

Ben 7.134.000
le donne che hanno subito violenza psicologica,
il 43,3 per cento dal partner.

Quasi 7 milioni gli stupri,
il 69,7% ad opera del partner.

Un milione e 400mila donne
hanno subito uno stupro prima dei 16 anni.

Oggetto di comportamenti persecutori - stalking -
un milione e 100mila donne.

Oltre il 90% delle vittime
non denuncia gli abusi.
(Fonte: Istat 2007)

Tutto ciò deve finire!
Donne, non solo l'otto marzo Donne, non solo l'otto marzo Reviewed by Paola Romitelli on 18:42 Rating: 5

5 commenti:

  1. Mi unisco anche io. Deve finire!

    RispondiElimina
  2. I numeri che riporti sino impressionanti...
    La cosa deve finire, hai ragione!!!
    Francesca

    RispondiElimina
  3. già non sopporto le giornate a tema, vedi appunto 8 marzo, figuriamoci per noi donne.
    mai stata femminista, anzi..
    però che casino, abbiamo perso anche l'unico potere naturale, la maternità, oltre a tutto il resto.
    a denti stretti poche di noi riescono a mantenere una dignità, ma vi rendete conto quanto è difficile per una donna in un paese come questo? illusionismo di ideali e non altro, le donne italiane sono la vergogna dell'europa (lo dicono le francesi e poche inglesi, soprattutto le nordiche tipo norvegia, svezia ecc.) io dico che è una vergogna che le donne italiane continuano ad andare a mangiare la squallida pizza la sera dell'8 marzo solo tra donne, ed è vergognoso come ci trattano gli italiani!
    ciao laura

    RispondiElimina
  4. eccomi qua di nuovo a passar nel blog di tutti ho avuto un po d'influenza a dire la verità ce l'ho ancora, farò il possibile per passarci ogni giorno mi raccomando dai un occhio anke al mio saluti!!

    RispondiElimina
  5. dopoilmattino.blogspot.com24 novembre 2008 00:30

    mi unisco per dire - deve finire

    una società sana può arrivare a questo proposito. La scuola con la famiglia possono pretendere dalla politica un serio coinvogimento.

    anna maer

    RispondiElimina

Powered by Blogger.