lunedì 25 agosto 2008

Bocconi avvelenati per cani e gatti


Molto probabilmente questa estate sono stata testimone di un caso di avvelenamento. Il cagnolino, vittima ingiusta, è stato mandato in un centro analisi dove eseguiranno l'autopsia per accertare la causa del decesso.

E' ancora tutto da valutare. Non è detto che il cane sia stato avvelenato, ma è comunque un comportamento tipico della zona: non sarebbe la prima volta.

E' veramente un comportamento ignobile uccidere un animale avvelenandolo, da persone incivili e ignoranti.

Pensano sempre di farla franca, ma non capiscono che 'farla franca' non significa solo non essere scoperti e non pagare penalmente: non potranno mai sfuggire a loro stessi. Da loro stessi non la faranno franca.

Riporto la dolorosa esperienza di una ragazza a cui hanno ucciso un numero enorme di gatti e il banner che spammo volentieri :)

Quando avevo 17 anni trovai una gattina bianca pezzata grigio chiaro, la tenni con me.

Da allora sono passati quasi 8 anni, la gattina ha avuto figli, poi è morta sotto un auto, poi ho portato a casa altri trovatelli e i figli hanno avuto altri figli.

Come amavo dire avevo un numero di gatti spropositato.

Vivo affianco a due vigneti e un uliveto, loro scorazzavano felici fra le foglie per poi stare per lo più nel cortile di casa mia. I proprietari dei vigneti non usano veleni, sanno delle presenza dei miei gatti, ma anzi fa loro piacere: non ci sono più topi.

Erano animali docili e affettuosi, che mi hanno fatto compagnia in questi anni bui.

Purtroppo la gente della mia zona è stupida, ignorante, e ciò può generare anche crudeltà.

Qui se un cane la notte abbaia troppo il vicino te l'avvelena, non ti chiede nemmeno di trovare un modo per farlo stare zitto.Io comprendo che i miei gatti, proprio in quanto gatti, abbiano molto probabilmente fatto dei danni, rubato qualcosa da un barbecue, strappato qualche lenzuolo; io so che i gatti possono fare danni, e so anche come fare per fargli capire che non si fa.

Se un gatto o un cane ti dà fastidio, lo si dice al padrone, o male che vada prendi una scopa e li cacci facendo qualche verso.

In 8 anni i vicini non mi hanno mai detto che i miei gatti davano fastidio, mai una lamentela, mai un'allusione.

Poi la loro demenza ha detto loro che era troppo (troppo chissà che cosa), e li hanno avvelenati sistematicamente.

Senza alcuna pietà, compresi dei cuccioli di poco più di 3 mesi.

La notte fra il 16 e il 17 agosto sono morti molto più della metà dei miei gatti per avvelenamento, in meno di mezz'ora.

A quanto pare il veleno ha paralizzato loro il sistema respiratorio, non c'è stato modo di intervenire.

Schiumavano e avevano convulsioni, alcuni non hanno fatto in tempo ad arrivare a casa e sono morti sulla strada o sul tetto, li ho dovuti recuperare io. Altri addirittura cadevano dal tetto in preda ai dolori.

Vi assicuro che non è affatto bello vedere il proprio animale tanto caro morire in preda alle convulsioni.

Quella notte, appena mi sono resa conto dell'avvelenamento volontario, ho chiuso in garage i superstiti.

Giusto ieri ho liberato i mici dal garage, perchè con questo caldo non posso tenerli chiusi, anche perchè sarebbe come tarpare loro le ali/il loro istinto.

Oggi prima di pranzo, non appena liberi, ne sono stati avvelenati altri.In definitiva ho perso quasi tutti i miei gatti, non so ancora quanti perchè alcuni sono ancora fuori casa, spero che tornino... attualmente quelli in salute chiusi in garage sono 5 (ed erano 23, si 23, con ben 3 cucciolate che dovevo ancora affidare a nuovi padroni).

Mi è lecito pensare che li vogliano uccidere tutti, sistematicamente.

Non ho sospetti, posso solo dire che sia qualcuno della zona, non ho tracce, non ho prove, posso solo provare che siano morti per avvelenamento.

In poche parole nessuno pagherà per quello che ha fatto.

Impotenza.

Da parte mia c'è solo l'infinito dolore per la perdita improvvisa dei miei piccoli, la tristezza di un cortile vuoto, i miagolii dei piccoli rimasti che cercano i loro compagni.

C'è l'orrore di avere continuamente negli occhi le immagini dei miei piccoli con le convulsioni.

Vivendo sulla strada purtroppo sono abituata a perdere un micio sotto un auto, ma una cosa è una singola perdita per un incidente, un'altra una perdita molteplice e deliberatamente intenzionale.

Tutto questo deriva dalla "cultura" dell'avvelenamento degli animali che arrecano fastidio, perchè tu potrai dire a questa gente che c'è il carcere per fatti simili, ma loro ti diranno che quelle bestie davano fastidio e avevano fatto loro dei danni.

Purtroppo contro l'ignoranza così radicata spesso si è impotenti.Oltre a questo tipo di dolore c'è il dolore per la crudeltà indiretta a me e mamma.

Siamo due persone dotate di intelligenza, con cervello, bocca e corde vocali, se c'è un problema basta dircelo e se ne parla.

Questa invece sembra proprio una cattiveria gratuita contro di noi, come se fossimo cattive persone, e questo che mi fa un male incredibile.

Io e mamma siamo gente semplice, stiamo per i fatti nostri, in più di 30 anni non abbiamo mai litigato con i vicini, mai avuta una lite per questioni di "limiti territoriali", mai avuti battibecchi.

Se la gente poi è psicopatica e vede minacce ovunque non è colpa nostra.

Ma poi davvero è giusto uccidere un animale perchè il proprietario è uno stronzo?

Di certo non si può riuscire a far cambiare idea alla gente che ti avvelena gli animali, perchè questa è gente che se fai leggere loro questo ti dicono che gli animali non sono esseri umani, e che comunque hanno fatto dei danni e loro ne avevano le palle piene.

Però c'è gente che non sa che esiste gente così (scusate il gioco di parole), e ritengo quanto meno che si sappia che esiste gente così merdosa, e che se si vede fare una cosa simile va denunciata!

Verissimo, è poca roba a confronto a chi va in giro ad uccidere gente sistematicamente, poca cosa rispetto a chi non rispetta i diritti umani però porca miseria:

Se un animale ti sta sulle balle o ti sta sulle balle il padrone, parliamone!



Stai attento: puoi avvelenare anche i bambini!!!

Ecco, inoltre alcuni link interessanti:
- Condannato ex guardiacaccia
- Legge 20 Luglio 2004, n. 189
- Bocconi avvelenati

(La foto ad inizio post ritrae un gatto bianco morto. Il bannerino è verde e nero con la scritta "no veleno").

10 commenti:

  1. Grazie per lo spam :) un bacio

    RispondiElimina
  2. Ciao Paola..ntanto complimenti per il sito..
    sono una ragazza che come te ha perso tanti gatti x avvelenamento..e l'ultima propio stanotte alle 2..ho sospetti sui miei vicini sapendo che odiano gatti..nn so quanti me ne sn morti in questi anni..nn faccio altro che piangere tutto il giorno ero troppo affezzionata e gli volevo bene..spero di scoprire anch se sn sicura al 100% che sn stati loro e se lo sono sicuramente una condanna non gli mancherà..poveri animali..poi li chiamano bestie??no gli esseri umani sn betie!!!
    ciao Paola...-lory-

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo con te, lory. Putroppo esistono queste persone malvage che non stanno bene con loro stesse e se la prendono con che non può difendersi...e a tradimento!

    RispondiElimina
  4. Il problema non sono gli animali. Il vero problema è il padrone dell'animale che, sapendo di essere troppo protetto da associazioni di animalisti vari, anche se gli fai notare che l'animale reca disturbo, la maggior parte se ne frega. Tanto sa che poi, se succede l'irreparabile, passerà da vittima di qualche losco individuo. Ci dovrebbe essere più tutela anche per chi non ama essere "danneggiato" da comportamenti anomali degli animali degli altri.
    Cosa che attualmente non esiste.

    RispondiElimina
  5. ciao a tutti, noi siamo forse più fortunati, dei 7 micini tutti bicolori vispi allegri e da coccolare all'infinito, 3 siamo risuciti a trovargli casa.
    ne rimangono 4 che io e mia madre accudiamo amorevolmente, stando attenti (vivono in un cortile condominiale) alle macchine che entrano ed escono.
    scendiamo lor noi da mangiare per evitare che vadino in giro per la strada, cioè insomma li accudiamo come se fossero dei nostri figli.
    a casa ne abbiamo già 3 tutti trovatelli, ho pregato mia madre di portarne un altro sù, ma non si vuole convincere...
    ho scattato decine e decine di foto per ricordo mio personale.
    chi avvelena gli animale meriterebbe di essere preso a calci e nerbate con la frusta bagnata almeno 150 volte, legato mani e piedi e nudo in una piazza pubblica.
    sapete forse sono duro, ma a volte le cose te le tirano dalle mani.
    mi dispiace per i gatti ammazzati cosi follemente e barbaramente, oramai dell'umnao non mi fido affatto.

    RispondiElimina
  6. Ho due gatti in casa, e morirei pensando che possano essere avvelenati da persone che non comprendono cosa vuol dire amare un animale.
    Questa estate ho discusso fortemente con un contandino che uccide quanti più gatti può perché altrimenti vanno nel suo orto a fare i bisogni. Ho provato a proporgli di utilizzare i repellenti invece di ucciderli, e mi ha risposto che non ne aveva mai sentito parlare e che ad ucciderli c'è più gusto!!! Quanta aggressività che nasconde quest'uomo, devo dire mi fa pena più che rabbia.

    RispondiElimina
  7. Sono alle prese con un problema... felino. Un gatto (solo uno) del mio vicino ha preso il vizio di accucciarsi sopra il cofano e anche sul tetto della mia auto, a volte anche litigandoci con altri gatti. Risultato: il cofano, come pure il tetto rovinati: si sono infatti riempiti di graffi, vuoi per la sabbia presente sotto le zampe, vuoi per le unghiate. Ho avvertito il vicino, il quale si è limitato a dire che non sa cosa farci, i gatti non si possono controllare. Qualcuno di voi è in grado di consigliarmi un qualche sistema educativo e pacifico di dissuasione?
    Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  8. Ciao Ale!
    In commercio vendono dei prodotti "anti-gatto" da spruzzare nei luoghi dove non si vuole che il gatto vada. Si tratta semplicemente di repellenti, a noi inodori, odiati dalla maggior parte dei gatti che li tengono lontani.
    Puoi provare così.

    RispondiElimina
  9. dopoilmattino@blogspot.com1 giugno 2011 11:29

    la cronaca addolorata degli animali uccisi per veleno - non è solo crudeltà è perversione contro la vita- agire nascosti da occhi e condanna - non sanno che avvelenano la fiducia e la terra - non sanno nulla di come essere umani - o forse è questo il futuro di ogni azione, eliminare chi infastidisce o non piace?
    un caro saluto Paola
    anna ma

    RispondiElimina
  10. Sono perfettamente d'accordo con te, Anna.
    un carissimo saluto :)

    RispondiElimina

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) adolescenza (3) alimentazione (11) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (3) ansia (3) anziani (5) asperger (2) attualità (53) Auguri (3) autismo (24) avvisi (7) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) BMC (1) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) cefalea (1) Chiesa (1) cinema (3) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (2) corso (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (2) dieta (2) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) emicrania (1) enuresi (1) equilibrio (2) famiglia (1) femminilità (1) film (4) foto del mese (3) frase del mese (22) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (3) psicopatologia (2) psicosomatica (3) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (17) ringraziamenti (2) salute (29) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (8) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (3) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (2) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Blog Archive

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...