domenica 27 aprile 2008

Narcolettici e bambini iperattivi: c'è chi dice "no"!

Lecce – Stamattina alle ore 12:45, nel corso di un affollato convegno pressa la Sala Consiliare
del Comune di Lecce organizzato dall’Assessore comunale alla Salute dott. Alfredo Pagliaro,
l’Assessore Regionale alla Salute dott. Alberto Tedesco ha preso l’impegno formale a rivedere
sollecitamente la delibera per l’attuazione delle linee guida nazionali per la
somministrazione di psicofarmaci ai minori (Ritalin® e Strattera®), avviando
immediatamente un tavolo di confronto per migliorare in senso più restrittivo tutti i protocolli
diagnostici e terapeutici nazionali che regolano l’uso di questi contestati prodotti farmacologici
sui bambini. L’Assessore Tedesco ha dichiarato: “Parliamo di psicofarmaci ai bambini, sono
terapie delicatissime: ho una coscienza come pubblico amministratore e anche come padre,
occorre rivedere le regole per questi interventi ispirandosi ad una maggiore prudenza.
Non intendo autorizzare l’uso di questi prodotti su bambini piccoli senza prima aver
assunto tutte le necessarie cautele, quindi massima prudenza nell’uso delle linee guida
‘contestate’ ed immediata analisi dei protocolli diagnostici e terapeutici per modificarli e
fornire migliori garanzie alle famiglie”. L’Assessore alla Salute del Comune di Lecce dott.
Alfredo Pagliaro, medico, ha dichiarato: “Non avrei potuto auspicare una conclusione migliore
per questo convegno: da un confronto anche vivace, l’Assessore Regionale ha saputo trarre il
messaggio più importante, ovvero che l’uso disinvolto di psicofarmaci sui bambini va
assolutamente bloccato. Come vedete, Lecce è piccola ma molto vivace, ed oggi la politica -
grazie a questa nostra iniziativa- è passata dal ‘dire’ al ‘fare’: è un bellissimo esempio di
istituzioni al servizio del cittadino”. Luca Poma, giornalista e Portavoce nazionale di “Giù le Mani
dai Bambini”®, il più rappresentativo comitato italiano per la farmacovigilanza in età pediatrica
(http://www.giulemanidaibambini.org/), ha concluso: “Decisione inaspettata quanto avveduta e saggia,
quella dell’Assessore Regionale Tedesco, nell’esclusivo interesse dei piccoli pazienti. Grazie a
quest'iniziativa - fortemente voluta dall'Assessore comunale Pagliaro, che intende anche
istituire un "coordinamento del Sud" tra gli amministratori pubblici con particolare
sensibilità su questa tematica - la Puglia si pone all’avanguardia, e detta una nuova linea
in tutto il paese: speriamo che altre regioni ora prendano esempio”. Il tavolo tecnico per la
revisione dei protocolli nazionali su Ritalin® e Strattera® verrà attivato dalle autorità regionali
già agli inizi del mese di maggio.

Fonte: Giù le mani dai bambini
martedì 22 aprile 2008

Oggi è il Giorno della Terra

Earth Day, 4mila eventi per l'ambiente

In tutto il mondo oggi si cerca di sensibilizzare il cuore delle persone verso la Terra, che è la nostra casa e va tenuta pulita e in ordine.
Cerchiamo, insieme, di combattere lo sporco, il lerciume, il marcio che è in noi e che inevitabilmente riflettiamo sull'ambiente.

Facciamo finta che l'ambiente sia la nostra anima. Io vorrei che la mia anima fosse così:








...e non così:




Se combattiamo per tenere pulita la nostra anima, sarà tutto più pulito, anche la Terra!
venerdì 18 aprile 2008

Martha Freud, la moglie di un genio

Spesso ho sentito pronunciare la frase "dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna". Frase che mi ha sempre colpito favorevolmente, cosicché la curiosità di capire, conoscere e verificarne la veridicità ormai fa parte di me.
Riflettendo però, è sicuramente chiaro il concetto che c'è dietro le parole "grande uomo" ma, le parole "grande donna" cosa nascondono?
Credo che ognuno di noi farà delle fantasie in merito su quali caratteristiche dovrebbe avere la 'grande donna', quello però che è certo, almeno credo, è che la donna in questione debba essere 'grande' solo per il proprio uomo.
Ho cercato quindi di scoprire quale 'grande donna' fosse Martha Freud per il 'grande uomo' Sigmund Freud, attraverso questo libro. Ciò racconta anche un po' di Sigmund.
Ho scoperto una donna ferrea e caparbia, capace di portare avanti una famiglia numerossima. Si occupava praticamente della gestione di ogni cosa.
Era donna, moglie e mamma.
Fa riflettere che pur essendo colta non ha mai incentivato la sua carriera professionale. Certamente una donna che si è saputa sacrificare.
E' stato bello sentire, tra le pagine del libro, l'amore, la fiducia e la stima profonda e reciproca che Martha e Sigmund provavano.
Solo in alcuni momenti durante la lettura, mi è sembrato di percepire Marhta come una donna un poco fredda.
E' la prima biografia che leggo, quindi non ho possibilità di paragonare, ma la modalità con cui viene descritta la vita di Martha non mi è piaciuta molto: non segue infatti l'ordine cronologico degli avvenimenti, così ho fatto una gra fatica a percepire il continuum della sua vita. Belle invece le fotografie della famiglia Freud di cui è corredato il libro.
giovedì 17 aprile 2008

Sondaggio: quanti anni hai?


Con la chiusura del sondaggio ecco a voi i risultati:


da 0 a 16 1 (1%)
da 17 a 22 3 (5%)
da 23 a 28 14 (25%)
da 29 a 34 12 (21%)
da 35 a 40 9 (16%)
da 41 a 46 6 (10%)
da 47 a 52 2 (3%)
da 53 a 58 3 (5%)
da 59 a 64 1 (1%)
da 65 a 75 5 (8%)
da 76 a 100 0 (0%)

Voti fino a ora: 56



Ho pensato di inserire questo sondaggio per avere visione sulle fasce di età di chi 'passa da questa parti', presupponendo che se vota non è un lettore che capita su I colori della Mente di sfuggita, ma non è detto.


Vedendo i risultati mi fa piacere notare che c'è almeno un 'rappresentante' per ogni fascia di età proposta tranne l'ultima (da 76 a 100 anni).


Mi fa piacere anche notare che le due fasce di maggiore affluenza sono quelle che raccolgono i giovani aduli dai 23 ai 34 anni. Tale dato oltre che rispecchiare i risultati di sondaggi fatti in altri blog sull'età, credo rispecchi anche una forte propensione di persone di questa età a cercare di farsi conoscere, di far sentire la propria voce, le proprie opinioni e pensieri. Denuncia anche una esigenza, secondo me, di 'essere visti'.


Pensando di accorpare tutte le altre fasce di età insieme, viene fuori che I Colori della Mente viene letto da 26 persone che superano i 35 anni, che possono commentare spero sempre più frequentemente e apportare la loro esperienza di vita sempre ben accetta.


Saluto inoltre i ragazzi tra i 15 (credo) e i 22 anni portatori di una 'carica' irripetibile e talmente travolgente di cui bisogna sapersi alimentare.


Ovviamente questa è una delle mie letture del sondaggio, sono consapevole del fatto che può essere interpretato in altri modi, perciò chi vuole può proporre la propria ;)


Intanto vado avanti con questo genere di sondaggi e propongo il prossimo:


- Di che genere siete?


Ps-Rispondete, per favore con il vostro genere di nascita ;)


sabato 12 aprile 2008

Allarme pigiamini avvelenati

"C'è troppa chimica negli indumenti per bambini – denuncia l’associazione dei consumatori - tre pigiamini su quindici sottoposti a test di laboratorio sono risultati positivi a sostanze chimiche nocive per la salute sul lungo periodo".

In due dei capi, infatti, sono state riscontrate quantità eccessive di ftalati, molecole già bandite nella produzione di prodotti destinati all'infanzia.In uno è stato rintracciato un colorante cancerogeno, il cui uso è da tempo limitato da una direttiva europea.L’aspetto più pericoloso è che tali sostanze possono migrare dal tessuto all'organismo per intensa sudorazione, inalazione o succhiando l'indumento.

I pigiami sottoposti al test di Altroconsumo sono stati scelti tra i più comuni, destinati ai bimbi da zero a tre anni.Sono stati acquistati a Milano nella grande distribuzione, in negozi per l'infanzia e in catene d'abbigliamento e di intimo.I tre casi più clamorosi sono stati segnalati al ministero dello Sviluppo economico e alla Camera di Commercio di Milano.

Il primo è il pigiamino del marchio Blukids di Upim:contiene un colorante azoico che rilascia una sostanza cancerogena in quantità superiore al limite massimo consentito dalla direttiva europea 61 del 2002.

Il secondo è il Texbasic di Carrefour, in cui è stata rilevata una presenza ftalati (composti chimici usati nelle materie plastiche) in misura superiore rispetto ai limiti previsti dalla normativa europea. Il terzo è il pigiamino Tezenis, anche questo segnalato per presenza eccessiva di ftalati.

In seguito alle segnalazioni di Altroconsumo, Upim e Carrefour hanno deciso di ritirare i loro prodotti dal mercato. Tezenis si è riservata di svolgere accertamenti, anche se il prodotto non è più in vendita perché appartiene alla collezione autunno-inverno 2007. Anche in altri due pigiamini acquistati presso negozi specializzati per l'infanzia (Prènatal e Chicco) è stata riscontrata una presenza rilevante di ftalati.

"C’è un vuoto legislativo- spiega l’associazione – il settore della produzione tessile in Italia è privo di paletti normativi e regole che tutelino la sicurezza del consumatore". In altri paesi europei, come la Germania, le stesse multinazionali ammettono di doversi adeguare a standard più elevati di garanzia di tutela della salute per il consumatore finale. “Pur non essendoci danni immediati per i bimbi ma potenziali rischi per la salute – conclude Altroconsumo - non utilizzare tali sostanze dovrebbe essere una precauzione necessaria".

L’associazione mette in guardia: "E’ un luogo comune associare il rischio del pericolo al luogo di provenienza del capo. La realtà è più variegata: il pigiama Disney Baby di Oviesse, prodotto in Cina, ha superato tutte le verifiche del test, il pigiama Blukids di Upim, prodotto in India, invece è stato bocciato".

LA RETTIFICA UPIMIn relazione ai test sugli indumenti per bambini effettuati da Altroconsumo, UPIM intende precisare che UPIM si avvale esclusivamente di fornitori (selezionati da UPIM e da propri incaricati in base a rigidi parametri), ai quali viene richiesto di realizzare prodotti a norma delle vigenti leggi italiane in materia, esplicitamente vietando, nel confezionamento degli stessi, l’utilizzo di sostanze nocive alla salute
Il ritiro dal commercio del pigiama Blukids (appartenente alla collezione autunno-inverno 2007) è stato effettuato su base cautelativa e volontaria. Il capo in questione è stato fatto testare dalla Società internazionale di certificazione SGS ed i risultati del test non hanno riscontrato alcuna irregolarità.La presunta irregolarità riscontrata dal test di Altroconsumo riguarda esclusivamente un colorante, mentre tutti gli altri parametri analizzati sono stati giudicati con “ottimo” o “buono”.

L'articolo è stato preso dal sito di Promiseland e in questa pagina trovate invece le foto con i modelli dei pigiamini incriminati: http://www.kataweb.it/multimedia/media/1960737

Search This Blog

Powered by Blogger.

Si parla di:

adhd (2) alimentazione (10) amare (4) ambiente (36) amici blogger (1) amore (10) animali (25) anoressia (2) ansia (2) anziani (5) asperger (2) attualità (52) Auguri (3) autismo (22) avvisi (6) bambini (19) banner (4) blog (17) blogsfera (10) bullismo (2) cani (8) canzoni (2) carnefici (1) Chiesa (1) cinema (2) consumismo (6) consumo consapevole (16) coppia (6) corpo (1) cose divertenti (7) cultura e società (1) depressione (1) dieta (1) dipendenza (1) disabili (4) disturbi dell'apprendimento (2) donare (1) educazione (15) elettroshock (5) elettrosmog (2) enuresi (1) equilibrio (1) famiglia (1) femminilità (1) film (3) foto del mese (3) frase del mese (21) fumetti (2) gatto (5) genitori (4) gioco (3) google (1) infanzia (8) inquinamento (11) integrazione (1) ipercura (1) la nostra squola (11) la strada delle parole (3) leggendo Gomorra (5) libri (23) libro (2) link (1) mafalda (1) meme (2) mente (1) mezzi pubblici (2) neil armstrong (1) OGM (2) omossesualità (3) pediatra (1) pedofilia (14) petizione (4) piaghe da decubito (2) poesia (10) povertà (1) preghiera (4) premi (5) psichiatria (2) psicofarmaci (3) psicologi (6) psicologia (1) psicopatologia (2) psicosomatica (2) pubblicità (3) raccolta differenziata (2) radioattività (2) regalo (5) ricordo (10) riflessione (16) ringraziamenti (2) salute (28) scambio link (1) scuola (11) senso civico (26) sessualità (5) solidarietà (14) sondaggio (2) sport (1) stile di vita (7) strumenti educativi (5) strumenti educativi speciali (1) suicidio (2) supermercati (1) Tagore (1) teatro (1) truffe varie (1) varie (3) video (1) videogiochi (1) vittime (1) volontariato (1) youtube (1)

Followers

Google+

La mia foto

Psicologa, Psicoterapeuta - Insegnante di massaggio infantile - Facilitatrice Metodo Feuerstein

Post più popolari

Bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...